Piazza Umberto I, 9 - 65010 Moscufo (PE)
Tel. 085.979131 - Fax 085.979485
Apertura dal Lunedì al Venerdì dalle 8:30 alle 14:00
Martedì e Giovedì pomeriggio dalle 15:00 alle 18:00
ChiesaS.Cristoforo3-min.jpg

Sito ufficiale del Comune di Moscufo

ORDINANZA N. 000020  DEL  15.10.2021

 

 

OGGETTO: ANTICIPAZIONE  ACCENSIONE IMPIANTI RISCALDAMENTO - STAGIONE INVERNALE 2021-2022         

IL SINDACO

 

Visto il D.P.R. n. 74 del 16/04/2013 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 149 del 27 giugno 2013, e in vigore dal 12 luglio 2013): “Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari, a norma dell'art. 4, comma 1, lettera a) e c), del decreto legislativo 19/08/2005 n. 192” che ha modificato il D.P.R. 26 agosto 1993, n. 412.

Preso atto che:

  • il Comune di MOSCUFO è compreso nella fascia climatica “D”, per la quale il periodo normale di funzionamento degli impianti di riscaldamento è dal 1° novembre al 15 aprile per 12 ore giornaliere, ai sensi dell'art 4 - comma 2 - del suddetto D.P.R;
  • al di fuori dei periodi d’accensione previsti, ai sensi dell'art. 4 comma 3 del D.P.R. 74/2013 gli impianti termici: “possono essere attivati solo in presenza di situazioni climatiche che ne giustifichino l'esercizio e, comunque, con una durata giornaliera non superiore alla metà di quella consentita in via ordinaria”;
  • l’articolo 5 comma 1 del D.P.R. 74/2013, dispone che: “in deroga a quanto previsto dall'articolo 4, i sindaci, con propria ordinanza, possono ampliare o ridurre, a fronte di comprovate esigenze, i periodi annuali di esercizio e la durata giornaliera di attivazione degli impianti termici, nonché stabilire riduzioni di temperatura ambiente massima consentita sia nei centri abitati sia nei singoli immobili”.

Considerato che al fine di garantire un comfort climatico nelle case e negli edifici pubblici e privati, tutelare la salute soprattutto delle fasce più deboli della cittadinanza come gli anziani, i bambini, le persone in condizioni sanitarie precarie, prevenire malattie da raffreddamento dovute sia all’abbassamento delle temperature che alla necessità di effettuare ricambi d’aria come previsto dai protocolli di sicurezza in materia di prevenzione del contagio da SARS-CoV-2 negli ambienti, in particolare di quelli ove vengono svolte attività che prevedono la presenza di più persone;

Vista la normativa in materia ed in particolare gli artt.4 e 5 del D.P.R.n.74/2013;

Visto il T.U.E.L. e s.m. e i.;

Visto in particolare l’art. 54 del D.Lgs. n. 267/2000, nel testo sostituito dall’art. 6 del D.L.23.05.08 n. 92 convertito con modificazioni, in Legge n. 125 del 24 luglio 2008;

Sentito il Responsabile del Servizio Edilizia e Urbanistica arch. Claudia Della Marra;

AUTORIZZA

 

per le motivazioni di cui in premessa, in deroga a quanto previsto dall' art. 4 del D.P.R. n. 74 del 16/04/2013, l’accensione facoltativa degli impianti termici di riscaldamento sul territorio comunale di Moscufo a far data da sabato 16 ottobre fino al 31 ottobre compreso (giorno precedente la data di attivazione invernale degli impianti prevista per il 1° novembre di ogni anno), degli edifici pubblici e privati, autorizzando il funzionamento degli impianti stessi per un limite massimo di 6 ore giornaliere,

INVITA

 

la cittadinanza a limitare l’accensione nelle ore più fredde, ricordando l’obbligo di legge di non superare la temperatura di 18°C + 2°C di tolleranza per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili e di 20°C+2°C di tolleranza per tutti gli altri edifici ai sensi dell’art. 3 comma 1 del D.P.R. n. 74 del 16/04/2013;

AVVISA

 

che la presente Ordinanza diverrà immediatamente esecutiva con la pubblicazione all'Albo Pretorio;

che, ai sensi dell’art. 3, comma 4 della L. 241/1990, contro il presente provvedimento è ammesso nel termine di 60 giorni dalla notifica, ricorso al TAR d’Abruzzo ed in via alternativa ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla pubblicazione;

DISPONE

 

di effettuare la pubblicazione della presente ordinanza all’albo pretorio del Comune sul sito dell’Ente e di darne ampia pubblicità con tutti i mezzi atti a garantirne la conoscenza e la divulgazione.

 

                       

 

    IL SINDACO

Claudio De Collibus

giweather joomla module

Privacy GDPR DPO

Visitando il nostro sito Web l'utente accetta che stiamo usando i cookie per assicurare la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di piu'

Approvo